sabato 4 aprile 2009

in visita

Dopo molto tempo sono tornata al giardino zen.
Troppo tempo forse.

Che comunque non è più un giardino zen, a ben guardare.

Adesso c'è una bella lastra di marmo nero lucida lucida.

E non mi soffermerò nel commentare col mio solito cinismo ciò che ho visto oggi pomeriggio (ho visto cose che voi umani.... op.cit.) al posto di altri giardini zen. Questione di gusti, in fondo.

4 commenti:

thecatisonthetable ha detto...

E' che secondo me ognuno al il proprio zen...

Mi sa che gli zen non sono tutti uguali...

Un abbraccio!

Piero ha detto...

Porc...non sapevo niente dei giardini zen, sono arrivato qui e subito sono andato ad informarmi in rete. Per capire ovviamente. Quindi tu stai parlando di un Bonseki penso ma non ho capito lo stesso una cippa di questo post...che hai visto? Non so se potrò vivere fino a pasquetta senza saperlo. In ogni caso auguri

silvio di giorgio ha detto...

io vado rarissimamente al giardino zen. vado solo a controllare che sia tutto intero...non ha senso andarci, è un rito vuoto.qualcuno forse quando ci va si sente meglio, ma per me le persone care che non ci sono più sono dentro di noi e in nessun altro posto.

thecatisonthetable ha detto...

Mi permetto di dissentire:

ognuno da a questo genere di visite il proprio personalissimo senso.

Che per te può anche non esistere.

Ma non siamo tutti uguali... non siamo mai neanche uguali a noi stessi...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...