sabato 31 dicembre 2011

Letterina

Caro 2012 che stai per cominciare, che ne dici di fare un patto e rompere un po' quella fastidiosa tradizione che recita "anno bisesto, anno funesto"?
No, sai, è che gli ultimi due anni bisestili sono stati davvero URENDI, quindi gradirei cambiare un po' il giro!
Come dici? La maledizione dei Maya? Azz, non ci avevo pensato...beh, magari finirà in un nulla di fatto ;)
Ciao, grazie e buon inizio anche te!
Zimo


PS no, non faccio la lista delle cose brutte e delle cose belle dell'anno che sta per finire e non faccio neanche la lista dei buoni propositi...tanto si sa che sono tutte inutili XD


Solo una cosa mi sento di dire: sono contenta di aver conosciuto tante persone lontane ma vicine e loro sanno chi sono <3

domenica 9 ottobre 2011

gnam gnam

No, non ho deciso di trasformare questa sottospecie di blog qualunque in un blog di cucina, ma magari qualche lettore sbadato passa di qua e decide di copiare una ricettina inventata di sana pianta oggi pomeriggio, se - come è successo a me - viene colto da un'irrefrenabile voglia di prepararsi una torta e... si rende conto di non avere in casa la metà degli ingredienti! (supermercati e negozi chiusi, of course)

La voglia mi è nata di... TORTA AL CACAO!

Ingredienti:

200 gr di farina
50 gr di maizena
100 gr di burro
150 gr di zucchero di canna*
3 cucchiai pieni di cacao amaro*
cannella q.b.*
1 bicchiere di latte (ma forse sarebbe stato meglio almeno un altro mezzo XD)
1 bustina di lievito
1 pera (o mezza, in questo caso XD) a tocchetti

(* a me piace così XD)

Mischiare tutte le polveri (!!!), quindi farina, maizena, lievito, zucchero, cannella e cacao. Aggiungere il burro lasciato ammorbidire a temperatura ambiente oppure sciolto a bagnomaria e poi il latte.
Ecco, qui c'è il bivio: mi è venuta in mente la pera quando ormai avevo già messo il composto nella tortiera, quindi l'ho aggiunta a tocchetti e l'ho un po' spinta nell'impasto, un po' lasciata in superficie XD se siete personcine metodiche vi verrà in mente di tagliare la pera, mischiarla all'impasto e POI mettere il tutto nella tortiera :D
La tortiera e la cottura: da qualche tempo a questa parte mi capita spesso di usare le tortiere di silicone, che fanno abbassare sempre di qualche minuto il tempo di cottura, e stavolta mi è capitata a fagiolo perchè non avrei avuto burro e pangrattato per foderare una tortiera normale!! Detto questo, in forno a 180° per 30 minuti e poi controllare la cottura col mitico stuzzicadente della nonna!

E PUFF! Eccola:

la "TORTA AL CACAO DELL'ULTIMO MINUTO" by zymil
Sembra comunque una ricetta normale? Beh, avrei sicuramente usato le uova (se le avessi avute), un po' più di latte (se lo avessi avuto) o magari avrei usato la ricotta per renderla più leggera!

Se vi va.... provatela!! E' davvero buona e morbida soprattutto!! :D

sabato 27 agosto 2011

il blu, il bianco, il verde

Avrei potuto scrivere anche "lu sole, lu mare, lu ientu" ma poi si sarebbe pensato al Salento. Quest'anno, invece, vacanza in Croazia, precisamente in Istria. E non da soli, ma con Valentina e Lele.
Il blu (del mare), il bianco (delle rocce), il verde (degli alberi) dipingono un quadro mozzafiato, rilassante, asciutto, piacevole e da scoprire.

foto by zymil - altre foto qui
 La nostra vacanza quest'anno è iniziata in Italia, però. Tre giorni in quel di Lignano Sabbiadoro, tra sfratti dalla spiaggia libera, agli stabilimenti, tra lo struscio serale e le lunghe passegiate, tra l'atleticità mia e del Dolce in bicicletta e la comodità di un'auto, tra un giro in pedalò e l'avvistamento di un medusone eNOOOOrme °_°

Dopodichè, armate (io e la Vale, obviously) di carte stradali e tanta buona volontà (x°D) abbiamo guidato gli uomini aldilà del confine e sani e salvi, senza incappare in fastidiose multe e neanche perdendoci nella pseudo barbagia slovena, siamo giunti in Croazia e giù fino a Rovigno, la nostra meta.

Tutta un'altra vita.
Molto spesso abbiamo beccato un vento che ci portava via, ma ci siamo abituati.
Molto spesso abbiamo rischiato di arroccolarci sulle pietre scivolose e aguzze della costa, ma ci siamo abituati.
E quando abbiamo scoperto "Nizza" e "Monticello"? Ovviamente ce li siamo goduti troppo poco!
E che strano prendere il sole in un'area per FKK! Cioè, mi ha fatto un po' strano vederli giocare a racchettoni come niente fosse, ecco... XD
Molto spesso abbiamo magnato come dei maiali e praticamente sempre abbiamo speso niente. E ci siamo abituati subito!
Da bravi turisti abbiamo fatto il giro in barca (io e il Dolce siamo professionisti, ormai!): paesaggi, sole, vento, mare, puchu, pranzo a bordo con pescetti appena pescati e grigliati al momento, melone fresco per merenda, i pirati :)
Per ultime le scoperte di quelle bontà chiamate ćevapčići e gli aromi di Pelinkovac e Kruskovac. GNAMMI!

Un luogo in cui tornerò sicuramente in futuro!



mercoledì 27 luglio 2011

stunz-stunz :D

Ci ho tentato, eh! Ho provato a trascinare il Trak e la Vane...uno catatonico, l'altra piacevolmente stupita. Meglio che niente :D

venerdì 22 luglio 2011

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...