martedì 23 ottobre 2007

tu,mio

"[...] Ecco, già stavo indagando su di lei, in cerca di una sua verità.
Ci si innamora così, cercando nella persona amata il punto a nessuno rivelato, che è dato in dono solo a chi scruta, ascolta con amore. Ci si innamora da vicino, ma non troppo, ci si innamora da un angolo acuto un poco in disparte in una stanza, presso una tavolata, seduto in un giardino dove gli altri ballano al ritmo di una musichetta insulsa e decisiva che fa da colla di pesce per una faccia che si appunta a spilli sul diaframma in petto.[...]
[Tu, mio - Erri De Luca]

Una citazione trovata in testa al City (zì zì, lo so che hanno una pessima nomea i giornalini gratuiti, ma ogni tanto c'è qualcosa di buono anche in loro).

Un altro sorriso mattutino per una persona speciale :*

Una frase che mi ha fatto tornare alla mente quel libro (bellizzimo) e la persona che mi ha consigliato di leggerlo. E che mi verrebbe quasi voglia di risentire. O forse nu. Ci sono ancora dei Giuda in giro.
Ma chissene frega. Un ciao non è niente di pericoloso. No?

4 commenti:

Nightwhisper ha detto...

ci sono pericoli in cui ci si getta a braccia aperte e pericoli in cui nessuna debolezza è permessa..

un ciao è solo un ciao... dipende che importanza gli dai tu ;)

zymil ha detto...

eh eh, ma tu non sai che questi Giuda sono come dei cecchini :D
in fondo la mia era una domanda retorica ^^

Pasi79 ha detto...

bello! mi piacciono i pericoli, e come sai ho la tendenza a buttarmici a capofitto :) e un ciao può essere mortale. se poi si è immortali (ma non invulnerabili) come me allora si può sopravvivere lo stesso. e dai cecchini si può sempre sfuggire, se si è astuti....

Anonimo ha detto...

"CIAO" zimo! [tanto x rimanere nel topic]
non sapevo avessi letto anche tu quel libro di De Luca!!! mo brav!

in effetti è bellissimo... ma anche si!

A RI-CIAO!

-angOlo-

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...