sabato 2 agosto 2008

cervelli disponibili?

Solito post pre-partenza da vacanza estiva.

Nonostante sia già a casa da un po' di giorni, non mi sento davvero in ferie.
Non mi sento la testa libera dai pensieri e dalle preoccupazioni.
Mi viene già un mezzo prurito se penso al lavoro *
Mi viene l'ansia se non l'angoscia a pensare all'uni da tutti gli altri punti di vista possibili...ad esempio vedere arrivare l'ennesima prima rata da pagare :'(
Ad esempio a vedere quei chili di libri e film che mi perseguitano da MESI.
Credo potrei andare avanti ancora.

Oggi ho avuto l'ennesima dimostrazione del come riuscire a complicare le cose semplici.
Facendo una cazzata megagalattica. Ma gigantemente megagalattica.

Domani alla fin fine parto alla volta di un'isola (di nuovo) ma più piccina e più a sud dell'anno scorso. Quasi 800 km in treno.
In fondo un po' mi mancavano i viaggi della speranza.

Chissà se in questo loco ameno troverò un cervello in sostituzione di questo che ho...

Ormai è saturo di qualunque cosa.
Di preoccupazione generale e preoccupazioni particolari.
Di tristezza. Quella profonda. Quella che ti fa sentire in colpa anche per ciò che stai facendo e che fino a poco tempo fa non credevi possibile e plausibile fare.
Di malinconia.
Di ricordi.
Di rabbia.

Quasi quasi do vita a un altro baule.

Spero solo di rilassarmi un po', ricaricare quel poco le pile e fare un po' di fotografie.

Lunedì sarò di nuovo su questi schermi con la speranza di essere un po' meno apatica di come mi sento ora.

* anche se come Tracopo (a.k.a. Paolo Fox) mi ha detto ieri "nel 2009 Giove si leva dagli zebedei e quindi ci saranno miglioramenti" (parole cambiate ma il concetto rimane).


Per finire una dedica implicita a Barberì :)
Ho sentito questa canzone (e visto relativo video) per ben due volte in una settimana e la cosa mi ha stupito alquanto:



[Hurt - Johnny Cash]

4 commenti:

Marco ha detto...

Alla tristuria non interessa se anche stai senza cervello... è infida, si annida anche nei polmoni se riesce, e appena ti metti un cervello nuovo -zac!- lo invade.
Conclusione: rimani senza cervello. I polmoni, pur tristi, continuano a lavorare a pieno regime.

ALittaM ha detto...

bellerrima canzone, e buone vacanze. Stacca il cervello :) :)

mammucca ha detto...

buone vacanze!

Anonimo ha detto...

IHIH! Non avevo ancora visto il video, grazie!!
Barberi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...